Home / Articoli / E’ più conveniente una casa su catalogo o una casa su progetto? Come scegliere la tua nuova casa in legno

E’ più conveniente una casa su catalogo o una casa su progetto? Come scegliere la tua nuova casa in legno

 

Siamo sul punto di investire nella nostra nuova casa e pensiamo che la tecnologia del legno possa essere una soluzione adatta alle nostre esigenze.

Come possiamo scegliere il prodotto che meglio rispecchi i nostri desideri?

Navigando sul web, o visitando fiere di settore, ci capita spesso di venire attratti da cataloghi di aziende che promettono la realizzazione di case prefabbricate in legno, magari ad un prezzo che ci sembra allettante.

Facendo una ricerca fra le aziende produttrici possiamo confrontare i prezzi e i modelli su catalogo e decidere quali, fra i tanti proposti, sembrano rispecchiare di più le nostre esigenze.

Ma come possiamo essere certi che quello che ci viene proposto dalle varie aziende sia davvero un affare?

Le case su catalogo sono una soluzione molto interessante, ma:

  • Siamo sicuri che sul mercato non ci sia un’altra azienda che offre lo stesso tipo di soluzione ad un prezzo più basso?
  • Sarà davvero possibile personalizzare al 100%, secondo le nostre esigenze, una casa su catalogo?
  • Come si possiamo valutare le offerte delle diverse imprese?

Le aziende produttrici sono moltissime e i prodotti che presentano spesso sono difficilmente confrontabili fra loro. Può succedere infatti che per la stessa metratura, ad esempio una casa di 120 mq, ci vengano fatte due proposte che differiscono molto di prezzo poiché ogni azienda fa riferimento a materiali e finiture differenti.
Prendiamo come esempio due preventivi proposti da due imprese diverse:

  • Preventivo A  una casa di 120 mq, in classe A1, con struttura in Xlam, riscaldamento con pompa di calore e parquet dappertutto, serramenti in pvc, finiture esterne con inserti di pietra, (…e magari altre 10 variabili).
  • Preventivo B una casa di 120 mq in classe energetica A3, con struttura a telaio, riscaldamento a caldaia a pallets,  parquet previsto solo per la zona notte, serramenti in legno alluminio, finiture esterne con pittura al quarzo (…e magari altre 10 variabili).

Come possiamo valutare correttamente i due preventivi e decidere qual è quello più vantaggioso?

Nel costruire una casa bisogna tenere in considerazione tra le 100 e le 150 forniture che fanno da variabile. Io a questo punto mi sono già perso,  e mi rendo conto che è davvero impossibile fare un confronto omogeneo fra due prodotti così differenti dal punto di vista tecnico.

Come ci può orientare allora in questa vastissima rosa di proposte?


Il metodo migliore è, a mio avviso, quello di  fare un passo indietro e provare ad affrontare la scelta della propria casa secondo un altro punto di vista.

Il suggerimento che mi sento di darvi è quello di rivolgervi prima ad un professionista, un architetto che abbia esperienza nella progettazione delle case in legno (nel caso siate interessati a questa tecnologia) o delle case a risparmio energetico in generale.

La figura del tecnico sarà infatti preziosissima per accompagnarvi lungo il percorso verso la costruzione della vostra casa ideale.

Il professionista, dopo aver ascoltato le vostre esigenze e discusso con voi le caratteristiche fondamentali a cui non volete rinunciare, si occuperà di realizzare dei disegni in pianta, prospetto e sezione del vostro progetto.

Suo compito sarà anche quello di consigliarvi nella scelta della struttura in legno che meglio si adatta al vostro caso (ad esempio Xlam, telaio o Blockhaus) e del sistema impiantistico che vi garantirà l’efficienza energetica che desiderate (caldaia a condensazione, riscaldamento a pavimento, pompa di calore elettrica, ricircolo dell’aria o impianto di riscaldamento e condizionamento ad aria).
Una volta individuato con il vostro tecnico il progetto che desiderate e la sua tecnologia, il passo successivo è quello di definire tutti gli aspetti di dettaglio e di finitura (rivestimenti esterni, pavimentazioni, intonaci, finiture interne, stile di arredo) che fanno la differenza.
Il vostro tecnico dovrà stilare allora un capitolato tipo in cui siano specificate tutte le caratteristiche che avete selezionato per la vostra nuova casa. Solo a questo punto, con i disegni e il capitolato a disposizione, potrete scegliere insieme al vostro architetto 4-5 aziende a cui richiedere un preventivo.

I preventivi che ora riceverete avranno un vantaggio: saranno omogenei fra di loro, poiché tutti basati sullo stesso progetto di partenza. Tutte le aziende avranno preventivato esattamente la vostra casa, pensata nei dettagli con l’aiuto dell’architetto. L’unica variabile che dovrete analizzare ora è il prezzo finale.
Arrivati a questo step la scelta dell’azienda a cui affidare la costruzione sarà semplicissima e rispecchierà davvero il miglior rapporto qualità/prezzo possibile.
Per esperienza professionale possiamo garantirvi che con questo metodo (se vogliamo scegliere l’azienda che propone il prezzo più basso, ma non è detto che sia la scelta migliore!) si riesce a risparmiare fino al 20% sul prezzo di costruzione. Per darvi un’idea, per la realizzazione di una casa medio-piccola i preventivi possono variare da 175.000 € a 225.000 €, quindi con la possibilità di ben 50.000 € di risparmio!

Ma quanto vi sarà costato il coinvolgimento dell’architetto per la realizzazione del progetto di massima e la redazione del capitolato specifico?
Per essere realistici possiamo dire che il costo di questa attività del professionista potrebbe essere intorno all’ 1,5-3% del costo di realizzazione. Sempre nell’ipotesi di aver scelto il preventivo a prezzo più basso, il metodo che vi proponiamo potrebbe avervi portato un risparmio di oltre il 15%. Non male vero?

Nel caso aveste valutato soltanto il preventivo di una casa su catalogo non avreste potuto fare questo confronto di prezzi e quindi avreste comprato un prodotto a “scatola chiusa” dal punto di vista economico.

È giunto il momento di firmare il contratto con l’azienda? Non ancora! C’è ancora il tempo per effettuare le ultime modifiche al progetto, semplificare qualche dettaglio per ridurre il budget o aumentare la qualità e finalmente chiudere la trattativa con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Scegliere il miglior rapporto qualità/prezzo, tuttavia, non significa necessariamente firmare il contratto con l’azienda che propone il prezzo più basso. Il metodo che vi abbiamo presentato è un valido strumento per darvi la possibilità di valutare con attenzione le potenzialità di ogni proposta, con la certezza che il prezzo a voi offerto sia effettivamente formulato sul vostro specifico progetto.
La vostra nuova casa prefabbricata sarà unica e corrisponderà alle vostre esigenze perché realizzata con il supporto di un professionista del settore.

Nel caso vogliate approfondire l’argomento vi consigliamo di scaricare la Guida Gratuita dal nostro sito lasciando nome e mail al link: http://www.architettocaseinlegno.it/ 

 

 

Ogni grande viaggio inizia sempre con un piccolo passo (proverbio cinese)

Ora hai qualche informazione in più, che ne dici di sentirci per iniziare a parlare della tua nuova casa? Contattami qui:

CLICCA QUI

Oppure se hai già le idee chiare richiedi una consulenza

ad un costo minimo al seguente link:

CLICCA QUI